Basket femminile, Final Four Coppa Italia 2017: Schio supera Venezia, Lucca la raggiunge in finale


Sottana-Schio-Basket-Roberto-Muliere.jpg


<!– –>

La Famila Schio è la prima finalista della Coppa Italia di basket femminile. Masciadri e compagne hanno sconfitto nel derby veneto la Reyer Venezia, organizzatrice della manifestazione, per 67-55.

Una Chicca Macchi da 15 punti e 8 rimbalzi è la principale protagonista in casa Schio. La Famila ha un ottimo contributo anche da Jolene Anderson e Cecilia Zandalasini, entrambe in doppia cifra, chiudendo rispettivamente con 13 e 11. A Venezia non basta la doppia doppia da 16 punti e 10 rimbalzi di Ashley Walker.

La Reyer parte subito forte e si porta sul +6 (11-5). Sono sette punti consecutivi di Giorgia Sottana a dare la scossa a Schio, che con il canestro di Masciadri chiude avanti alla prima sirena 19-15. Ad inzio secondo quarto la Famila prova un primo allungo, ma è ancora Walker ad accorciare le distanze e a tenere a contatto Venezia (30-31). Nel finale di quarto Macchi è la principale artefice di un nuovo break delle orange e all’intervallo Schio è avanti 41-35.

Si ritorna in campo e si accende ancora Zandalasini. La giovane azzurra è supportata da Ress e Macchi e Schio allunga fino al +9 (49-40), chiudendo poi il terzo quarto in vantaggio 53-45. Nell’ultimo quarto è un vero e proprio dominio di Schio. La squadra di Procaccini scappa addirittura sul +20 e Venezia non riesce veramente mai a reagire. Si chiude alla fine 67-55 con la festa di Schio.
Questo il tabellino della partita

UMANA REYER VENEZIA – FAMILA WUBER SCHIO 55-67(15-19; 35-41; 45-53; 55-67)

Venezia: Micovic 8, Melchiori, Carangelo 6, Sandri, Cubaj, Ruzickova 12, Dotto 6, Madera, Togliani, Fontenette 7, Walker 16, Favento

Schio: Martinez 4, Bestagno 1, Gatti 2, Miyem, Tagliamento 2, Anderson 13, Masciadri 2, Zandalasini 11 Sottana 9, Ress 8, Macchi 15

 

Autentica passeggiata anche per la Gesam Gas Lucca, che nella seconda semifinale si è imposta con lo score di 81-49 sul Passalacqua Ragusa. La formazione toscana ha preso margine sin dal primo periodo, chiuso 21-13: il gap, da 8 punti, è salito a 18 prima dell’intervallo, per poi sfociare nel +32 definitivo di fine partite. La cronaca della partita, oltre a questo, offre poco: Ragusa non è mai realmente entrata in partita, con Dotto, Tognalini e Battisodo che hanno prodotto il parziale decisivo del match.

Domani, Lucca e Schio daranno vita alla terza finale tra di loro: nei due precedenti, targati 2013 e 2014, successi per le venete, che puntano al decimo trofeo. Lucca, invece, vuole conquistare la Coppa Italia per la prima volta: palla a due fissata per le 18.30 con diretta Tv su SportItalia.

Il tabellino della seconda semifinale.

Gesam Gas Lucca – Passalacqua Ragusa 81 – 49 (21-13, 44-26, 64-36)

GESAM GAS LUCCA: Battisodo V. 7 (1/2, 1/4), Landi A. (0/1, 0/1), Tognalini F. 10 (1/3, 2/2), Pedersen K. 6 (2/6), Dotto F. 12 (3/8, 2/4), Wojta J. 10 (4/8, 0/2), Harmon J. 16 (6/9), Crippa M. 7 (2/3, 1/1), Miccoli M. , Salvestrini C. , Ngo Ndjock M. 11 (4/6), Mandroni M. 2 (1/1), All. Diamanti Mirko

PASSALACQUA RAGUSA: Larkins E. 8 (4/7), Consolini C. 8 (1/5, 1/3), Gorini M. 9 (4/7, 0/1), Valerio L. , Spreafico L. 6 (2/2, 0/3), Formica A. 4 (2/7, 0/1), Bagnara B. 2 (1/1, 0/1), Brunetti F. (0/1), Vanloo J. 5 (1/1, 1/4), Ndour Gueye A. 7 (2/4, 1/2), All. Lambruschi Gianni

 

 

foto: Roberto Muliere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *